TraduzioniCategoria: LatinoCatone – Sull’agricoltura – Prefazione
Rina ha chiesto 3 anni fa

Est interdum praestare mercaturis rem quaerere, nisi tam periculosum sit; et item foenerari, si tam honestum. Maiores nostri sic habuerunt et ita in legibus posiverunt: furem dupli condemnari, foeneratorem quadrupli. Quanto peiorem civem existimarint foeneratorem quam furem, hinc licet existimare. Et virum bonum cum laudabant, ita laudabant: bonum agricolam bonumque colonum; amplissime laudari existimabatur qui ita laudabatur. Mercatorem autem strenuum studiosumque rei quaerendae existimo, verum, ut supra dixi, periculosum et calamitosum. At ex agricolis et viri fortissimi et milites strenuissimi gignuntur, maximeque pius quaestus stabilissimusque consequitur minimeque invidiosus, minimeque male cogitantes sunt qui in eo studio occupati sunt. Nunc, ut ad rem redeam, quod promisi institutum principium hoc erit.

Catone – Sull’agricoltura – Prefazione
1 Risposte
Rina ha risposto 3 anni fa

Sarebbe preferibile talvolta occuparsi di commercio, se non fosse tanto rischioso; e allo stesso tempo dedicarsi all’usura, se fosse onesta. I nostri antenati così ritenevano e così stabilirono nelle leggi: che il ladro fosse condannato del doppio, e l’usuraio del quadruplo. Da ciò, è lecito considerare quanto peggiore reputarono il cittadino usuraio piuttosto che il ladro. E quando lodavano un uomo buono, così lo elogiavano: un buon agricoltore e un buon colono; colui che era così lodato, si riteneva essere esaltato nella maniera più ragguardevole. D’altra parte considero il mercante zelante e diligente a cercare ricchezza, ma, come ho detto sopra, soggetto a rischio e a disgrazie. Ebbene, dagli agricoltori sono nati sia uomini fortissimi sia soldati valorosissimi, e soprattutto si consegue un guadagno onesto e sicurissimo e non desta per nulla invidia: non sono minimamente mal pensanti coloro i quali si sono impegnati in quell’attività. Ora, per tornare all’argomento, poiché ho esposto il proposito, questo sarà l’inizio.

Risposta perCatone – Sull’agricoltura – Prefazione