TraduzioniCategoria: LatinoVirtù Di Pomponio Attico – Cornelio Nepote
Andrea ha chiesto 11 mesi fa

Hic autem sic se gerebat, ut communis infimis, par principibus videretur, quo factum est ut (Atheniennes) huic omnes honores, quoi possent, publice haberent civemque facere studerent: quo beneficio ille uti noluit, quod nonnulli ita interpretantur: amitti civitatem Romanam, alia ascīta. Athenas ex Asia Sulla decedens cum venisset, quamdiu ibi fuit, secum habuit Pomponium, captus adulescentis et humanitate et doctrina. Sic enim Graece loquebatur, ut Athenis natus videretur; tanta autem suavitas erat sermonis Latini ut appareret in eo nativum quendam lepōrem esse, non ascītum.
Occiso Cesare, cum res publica penes Brutos et Cassium videretur esse ac tata civitas se ad eos convertisse videretur, (Atticus) sic M. Bruto usus est, ut nullo aequali ille adulescens familiarius quam hoc sene, neque solum eum principe consilii haberet, sed etiam in convictu.

Virtù Di Pomponio Attico – Cornelio Nepote
1 Risposte
Rina ha risposto 11 mesi fa

Qui si comportava in modo tale da apparire ordinario agli infimi e pari ai notabili; per questo avvenne che a lui gli Ateniesi concedessero pubblicamente tutte le onorificenze che potevano e desiderassero farlo cittadino: comunque lui non fu favorevole a questo beneficio perché alcuni uomini interpretano così: si perde la cittadinanza romana, quando se ne riceve un’altra. Quando Silla, lasciando l’Asia, giunse ad Atene, per tutto il tempo che fu lì ebbe presso di sé Pomponio, conquistato dalla gentilezza e dalla cultura del giovane. Infatti parlava il greco così bene da sembrare nato ad Atene; ma, nella conversazione latina vi era così tanta dolcezza che era chiaro che ci fosse in lui una certa grazia naturale, non acquisita. Morto Cesare, quando sembrava che lo Stato fosse nelle mani di Bruto e di Cassio e pareva che tutta la città si fosse affidata a loro, Attico fu in rapporti tali con M. Bruto che quel giovane non fu più amico di alcun coetaneo che di questo anziano e non solo lo annoverava come primo consigliere, ma anche suo commensale.

Risposta perVirtù Di Pomponio Attico – Cornelio Nepote