TraduzioniCategoria: LatinoSvetonio – De vita Caesarum – Tito – II
Rina ha chiesto 2 anni fa

Educatus in aula cum Britannico simul, ac paribus disciplinis et apud eosdem magistros institutus. Quo quidem tempore aiunt metoposcopum, a Narcisso Claudii liberto adhibitum, ut Britannicum inspiceret, constantissime affirmasse, illud quidem nullo modo, ceterum Titum, qui tunc prope astabat, utique imperaturum. Erant autem adeo familiares, ut de potione, qua Britannicus hausta periit, Titus quoque iuxta cubans gustasse credatur gravique morbo adflictatus diu. Quorum omnium mox memor, statum ei auream in Palatio posuit, et alteram ex ebore equestrem, quae Circensi pompa hodieque praefertur, dedicavit prosecutusque est.

Svetonio – De vita Caesarum – Tito – II
1 Risposte
Rina ha risposto 2 anni fa

Fu educato a corte insieme a Britannico e nelle stesse discipline e presso gli stessi maestri. Dicono inoltre che in quel tempo, convocato un fisionomista da Narciso, liberto di Claudio, per esaminare Britannico, avesse affermato in maniera molto risoluta che quello certamente in alcun modo sarebbe diventato imperatore, mentre Tito, che gli stava accanto, lo sarebbe diventato sicuramente. Del resto erano talmente confidenti che per colpa di una bevanda ingerita per cui Britannico morì, si suppone che anche Tito sedendo ugualmente a mensa, l’abbia provata e per molto tempo fu afflitto da una grave malattia. In seguito, memore di tutte queste cose gli eresse una statua d’oro sul Palatino e dedicò ed espose un’altra equestre in avorio, che ancora oggi è mostrata durante la cerimonia circense.

Risposta perSvetonio – De vita Caesarum – Tito – II