TraduzioniCategoria: LatinoSvetonio – De vita Caesarum – Nero – IV
Rina ha chiesto 2 anni fa

Ex hoc Domitius nascitur, quem emptorem familiae pecuniaeque in testamento Augusti fuisse mox vulgo notatum est, non minus aurigandi arte in adulescentia clarus quam deinde ornamentis triumphalibus ex Germanico bello. Verum arrogans, profusus, immitis censorem L. Plancum via sibi decedere aedilis coegit; praeturae consulatusque honore equites R. matronasque ad agendum mimum produxit in scaenam. Venationes et in Circo et in omnibus urbis regionibus dedit munus etiam gladiatorium, sed tanta saevitia, ut necesse fuerit Augusto quam frustra monitum edicto coercere.

Svetonio – De vita Caesarum – Nero – IV
1 Risposte
Rina ha risposto 2 anni fa

Da questo nacque Domizio, che subito pubblicamente fu designato nel testamento di Augusto essere l’acquisitore dei beni della famiglia; nell’adolescenza era famoso non meno nell’arte di condurre il carro che poi negli ornamenti trionfali della guerra Germanica. Tuttavia arrogante, dissipatore, crudele, da edile costrinse il censore Lucio Planco a cedergli il passo; Durante la magistratura alla pretura e al consolato mandò in scena cavalieri e matrone romane per recitare un mimo. Offrì cacce sia nel circo che in tutti i quartieri della città, anche uno spettacolo di gladiatori, ma di tanta ferocia che, ammonito invano privatamente, fu necessario da parte di Augusto frenarlo con un editto.

Risposta perSvetonio – De vita Caesarum – Nero – IV